Marina Sereni
Marina Sereni
<b>883</b> Ore. <b>22%</b> Totale sedute
<b>31</b> Eventi da me promossi
<b>120</b> Interventi a Montecitorio
<b>114</b> Impegni in Italia
<b>47 </B> Missioni e incontri internazionali
04-11-2014
MONDO/ITALIA
"CONTRO GUERRE E ANTAGONISMI, DIPLOMAZIA E CONFRONTO"
"Nel  messaggio per la ricorrenza del  4 novembre, Giornata in cui si celebrano l'Unità Nazionale e le Forze Armate, il Presidente della Repubblica ha richiamato la nostra attenzione sulle forme di ‘estremismo e di fanatismo che rischiano di investire anche l'Europa, e l'Italia in particolare'. Parlava del mondo, il nostro Capo dello Stato,  rendendo omaggio ai caduti di tutte le guerre e a chi ha perso la vita per difendere la sicurezza e la pace. Poi però il Presidente Napolitano ha lanciato l’allarme su come ‘la spinta esterna dell'estremismo e quella interna dell'antagonismo´possano produrre nelle nostre società rotture e violenze di intensità forse mai vista prima’. E’ un richiamo forte che dobbiamo ascoltare: guardando oltre i nostri confini, confermando l’impegno a lavorare nelle aree di conflitto e tensione perché la diplomazia e la politica vincano sulla violenza e sulla guerra; guardando all’Italia e al clima sociale difficile di questi giorni, respingendo ogni tentazione  alla contrapposizione e allo scontro violento. In questo scenario, vanno salutate con favore le nuove regole per gli agenti di polizia in servizio durante i cortei che il Viminale sta per sottoporre alla valutazione dei sindacati di categoria. Parti sociali e istituzioni debbono collaborare, ciascuno nel proprio ruolo, per sbloccare e trovare soluzione alle tante vertenze in corso. Ciò presuppone la capacità di difendere il diritto di manifestare pacificamente e insieme tutelare l'incolumità di tutti cittadini".
Marina Sereni, 2009-2015