Marina Sereni
Marina Sereni
<b>941</b> Ore. <b>22%</b> Totale sedute
<b>34</b> Eventi da me promossi
<b>142</b> Interventi a Montecitorio
<b>128</b> Impegni in Italia
<b>55 </B> Missioni e incontri internazionali
26-02-2015
ISTAT
FIDUCIA CONSUMATORI E IMPRESE SEGNALE MOLTO POSITIVO
PROSEGUIRE CON LE RIFORME PER CONSOLIDARE LA RIPRESA
Il Pd protagonista di una straordinaria stagione di cambiamento, non deludiamo gli italiani con divisioni che non portano nulla di buono per il Paese.

I dati dell'Istituto di Statistica nazionale sulla crescita della fiducia dei consumatori e delle imprese, dopo lunghi anni di crisi il cui impatto sociale è tuttora molto elevato, sono un importante segnale dell'inversione di tendenza in atto. Non siamo ancora fuori dal tunnel ma tutto testimonia che siamo di fronte alla possibilità concreta di far ripartire l'economia e l'occupazione. Merito di una situazione congiunturale favorevole - il calo del prezzo del petrolio, il cambio euro/dollaro favorevole alle esportazioni in primis - ma anche merito di un'azione molto determinata del governo italiano. Dal bonus fiscale degli 80 € per i redditi medio-bassi alle riforme sul mercato del lavoro, dai programmi per l'export e il sostegno all'internazionalizzazione delle imprese ai provvedimenti per sboccare gli investimenti nelle infrastrutture, dalla riforma del Terzo Settore a quelle della Pubblica Amministrazione, della scuola, della giustizia civile, della tutela e valorizzazione del patrimonio culturale italiano, dalla riforma della Costituzione a quella della legge elettorale: in un anno il Governo ha messo in movimento un'enorme mole di iniziative volte a modernizzare il Paese, creare nuove opportunità, sostenere lavoro e imprese. La stessa azione dell'Italia in Europa ha prodotto positivi risultati, aprendo la strada ad una flessibilità che coniuga disciplina di bilancio e attenzione alla crescita. Il Pd è protagonista di una stagione straordinaria di impegno per cambiare l'Italia e molti cittadini stanno apprezzando il nostro lavoro. Non deludiamoli con divisioni e liti che nulla portano di buone per il Paese. 

Marina Sereni, 2009-2015