Marina Sereni
Marina Sereni
<b>899</b> Ore. <b>22%</b> Totale sedute
<b>32</b> Eventi da me promossi
<b>128</b> Interventi a Montecitorio
<b>122</b> Impegni in Italia
<b>47 </B> Missioni e incontri internazionali
18-03-2015
LA VITTORIA DI NETANYAHU
"UN'OMBRA SUL PROCESSO DI PACE TRA PALESTINA E ISRAELE"

Bibi Netanyau ha cercato il referendum su di sè e lo ha vinto, smentendo le previsioni di tutti i sondaggi. L'Unione Sionista di Herzog e Livni ha avuto un risultato positivo se raffrontato con le precedenti elezioni, insufficiente però a far cambiare di segno al governo di Israele. La lista unitaria degli Arabi israeliani ottiene un'importante affermazione portando alla Knesset un buon gruppo di eletti. Ci sono elementi di novità nel voto israeliano che meriteranno ulteriori riflessioni ma nell'insieme è impossibile negare la vittoria del Likud e soprattutto di Netanyau. Ciò getta un'ombra sul futuro del processo di pace tra israeliani e palestinesi. Proprio per questo l'Europa e la comunità internazionale - che tra l'altro stanno conducendo una trattativa delicatissima sul nucleare iraniano che deve essere conclusa positivamente - non potranno che moltiplicare gli sforzi per far ripartire anche su basi nuove il dialogo tra tutte le forze che in Israele come nei Territori Palestinesi sono convinte che non ci sia alternativa al riconoscimento reciproco e alla pace.  

Marina Sereni, 2009-2015