Marina Sereni
Marina Sereni
<b>883</b> Ore. <b>22%</b> Totale sedute
<b>31</b> Eventi da me promossi
<b>120</b> Interventi a Montecitorio
<b>114</b> Impegni in Italia
<b>47 </B> Missioni e incontri internazionali
13-04-2015
AMERICA
OBAMA/CASTRO-HILLARY FOR PRESIDENT: I DEMOCRATS SCELGONO
"Mentre Barack Obama stringeva la mano a Raul Castro, suggellando così anche fisicamente la svolta storica della ripresa dei rapporti tra USA e Cuba, Hillary Clinton si preparava a lanciare la sua campagna per le prossime presidenziali.  Il video con cui l’ex Segretaria di Stato inizia la corsa per le primarie è rivolto chiaramente alle famiglie medie americane, con le loro differenze di età, etniche, culturali e di orientamento sessuale, e allude prevalentemente ai temi economici e sociali. Segno che la sconfitta dei Democrats nelle elezioni di mid-term ha lasciato il segno, che – come molti esponenti democratici ci raccontavano proprio in quei giorni in occasione di una nostra visita istituzionale – il cuore della prossima competizione elettorale sarà il destino della middle class, di quelle persone che si sono impoverite con la crisi e che, nonostante i buoni risultati della crescita Usa, non hanno recuperato pienamente sicurezza e fiducia nel futuro.  La Clinton si mette in gioco per diventare la prima donna Presidente degli Stati Uniti d’America e le sue possibilità di vittoria sono indissolubilmente legati al giudizio che, alla fine, gli elettori avranno sui due mandati di Obama. Lei, dal canto suo,  affronterà questa sfida senza compiere l’errore che le costò la nomination nel confronto con Obama, senza dare nulla per scontato, sfruttando la sua popolarità ma anche dovendo dimostrare l’umiltà di una persona che si rimette in viaggio. Sarà molto interessante seguirla". 
Marina Sereni, 2009-2015