Marina Sereni
Marina Sereni
<b>949</b> Ore. <b>22%</b> Totale sedute
<b>34</b> Eventi da me promossi
<b>150</b> Interventi a Montecitorio
<b>135</b> Impegni in Italia
<b>55 </B> Missioni e incontri internazionali
21-06-2015
FAMIGLIA/UNIONI CIVILI
"RICONOSCERE DIRITTI NON TOGLIE NULLA A NESSUNO"
"Riconoscere diritti a chi non ne ha non toglie nulla nessuno, riconoscere i diritti delle persone e delle coppie omosessuali non significa in alcun modo indebolire la famiglia. Ancora una volta purtroppo in tema di unioni civili e di famiglia assistiamo ad una strumentalizzazione assurda, e ad una contrapposizione che non ha ragione d’essere.  Alle famiglie tradizionali sancite dal matrimonio e riconosciute dalla Costituzione, cui la manifestazione di Piazza San Giovanni ha inteso dare voce, il Governo Renzi e il Parlamento hanno dimostrato attenzione mettendo in campo misure economiche e fiscali mirate a sostenere in particolare i nuclei con molti figli. Non sarà certo il disegno di legge in discussione sulle unioni omosessuali a cambiare il segno di quell’impegno.  Il testo che il Senato sta esaminando tiene già conto di molte posizioni diverse e ci permette di essere al passo con le moderne democrazie europee e del mondo. Siamo un Paese in ritardo su questo fronte, è sbagliato cercare l'ennesimo scontro ideologico. Lavoriamo tutti per una legge  equilibrata e di civiltà, che consenta a tutte le forme di amore o di affetto di trovare nello Stato non un giudice ma un interlocutore e un garante"
Marina Sereni, 2009-2015