Marina Sereni
Marina Sereni
<b>904</b> Ore. <b>22%</b> Totale sedute
<b>33</b> Eventi da me promossi
<b>134</b> Interventi a Montecitorio
<b>123</b> Impegni in Italia
<b>52 </B> Missioni e incontri internazionali
09-07-2015
RONDINE, CANDIDATA AL NOBEL PER LA PACE
"CRESCONO LEADER CON IL CORAGGIO DEL DIALOGO"
"So che a Rondine sta crescendo una nuova generazione, anzi un nuovo genere di leader del mondo, leader che abbiano il coraggio del dialogo, che sappiano cercare, scavare per capire le ragioni dei conflitti. Oggi il mondo ha grande bisogno di questo coraggio e per questo ho avuto l'idea di candidare Rondine al Nobel per la Pace 2015 e sono molto felice di dirvi che la candidatura é stata accettata". 

Così la vice presidente della Camera, Marina Sereni accogliendo i ragazzi di Rondine, un'Associazione che, in uno splendido borgo alle porte di Arezzo, ospita per due anni giovani provenienti da Paesi in conflitto tra loro.

 

"Ho incontrato per la prima volta l'Associazione Rondine nel 2013 e sono rimasta molto colpita dalle parole dei ragazzi. Mi venne la curiosità di conoscere più da vicino questa esperienza e decisi di andare a visitare Rondine. La scintilla che avevo sentito nel primo incontro era giusta: Rondine Cittadella della Pace é un luogo straordinario, dove é possibile vivere un'esperienza profonda e semplice al tempo stesso. I ragazzi e le ragazze di Rondine nella convivenza, nel quotidiano, sperimentano che non è possibile rimuovere i conflitti ma che invece è possibile affrontarli e gestirli, cercando di cogliere le ragioni dell'altro attraverso gli strumenti del dialogo e della diplomazia dal basso. Questi giovani sono il futuro, saranno i leader di domani, vengono spesso da Paesi in guerra - conclude - diventeranno costruttori di dialogo e di pace. La candidatura al Nobel è un punto di partenza non di arrivo. Capitini diceva: contro la guerra, ad ognuno di fare qualcosa. Prendendo in prestito le sue parole dico: per il Nobel a Rondine, a ognuno di fare qualcosa".

 

Marina Sereni, 2009-2015