Marina Sereni
Marina Sereni
<b>949</b> Ore. <b>22%</b> Totale sedute
<b>36</b> Eventi da me promossi
<b>176</b> Interventi e partecipazioni a Montecitorio
<b>145</b> Impegni in Italia
<b>56 </B> Missioni e incontri internazionali
21-07-2015
RAPIMENTO TECNICI ITALIANI IN LIBIA
"ENORMI DIFFICOLTA' SICUREZZA. RISPETTARE PROTOCOLLI"
"Il rapimento dei tecnici italiani della ditta Bonatti, operante  in Libia nell’ambito della presenza Eni, conferma l’estrema delicatezza e serietà della situazione nell’area sotto il profillo della sicurezza.  Le ragioni e la matrice del rapimento non sono note, non possiamo che sperare in una rapida e positiva conclusione di questa vicenda affinché i nostri connazionali possano presto riabbracciare i loro cari. L’iniziativa politico-diplomatica delle Nazioni Unite e dell’UE, affidata all’inviato speciale Bernardino Leon, ha riscosso l’adesione di alcune forze e tribù mentre ha registrato la fiera avversione da parte di gruppi armati vicini sia al governo di Tobruk sia alle autorità di Tripoli.  Non è difficile capire come solo una vera e ampia unità delle diverse componenti libiche può portare a quel governo di unità nazionale necessario per  contrastare seriamente il pericolo Daesh.

In questo contesto così carico di rischi la presenza delle imprese italiane deve necessariamente rispettare tutte le precauzioni ed i protocolli di sicurezza indicati dal governo e dalle autorità libiche per non mettere inutilmente a repentaglio vite umane".

Marina Sereni, 2009-2015