Marina Sereni
Marina Sereni
<b>883</b> Ore. <b>22%</b> Totale sedute
<b>31</b> Eventi da me promossi
<b>120</b> Interventi a Montecitorio
<b>114</b> Impegni in Italia
<b>47 </B> Missioni e incontri internazionali
27-07-2015
SPENDING REVIEW
"SANITA': ARCHIVIARE LA STAGIONE DEI TAGLI LINEARI"
"Le anticipazioni giornalistiche sulla possibilità che il Governo inserisca nel DL Enti Territoriali in discussione al Senato alcuni emendamenti che intervengono sulla spesa della Sanità ha aperto, come era prevedibile, un dibattito tra i soggetti maggiormente interessati. Non so se questo sia lo strumento migliore per entrare nel dettaglio, tuttavia il tema c'è e andrà affrontato al massimo entro la predisposizione della Legge di Stabilità. Le Regioni hanno condiviso con il governo un nuovo Patto della Salute da cui dovrebbero derivare importanti risparmi per il bilancio dello Stato. Questo fatto è già nel Decreto e credo debba restarci senza alcun dubbio. Su dove e come tradurre in decisioni concrete e puntuali quei risparmi reputo sia possibile e giusto il coinvolgimento delle stesse Regioni e del mondo dei professionisti della Sanità. Ad una condizione: che si archivi definitivamente la stagione dei tagli uguali per tutti che finisce per penalizzare le realtà più virtuose rispetto a quelle che hanno gestito male le loro risorse. La sanità italiana è internazionalmente riconosciuta come una delle migliori al mondo e il ruolo del sistema pubblico in questo delicato settore è fondamentale. Ma proprio per questo l'azione di spending review che il Governo si accinge a varare deve riuscire a discernere, deve considerare finalmente i costi standard ed incidere in maniera maggiormente severa  laddove si annidano inefficienze, sprechi o - ancora peggio - ruberie. Per quello che sappiamo questa è stata la filosofia che ha animato il commissario per la spending review Gutgeld e i gruppi di lavoro insediati sui diversi settori di spesa da revisionare".
Marina Sereni, 2009-2015