Marina Sereni
Marina Sereni
<b>949</b> Ore. <b>22%</b> Totale sedute
<b>34</b> Eventi da me promossi
<b>150</b> Interventi a Montecitorio
<b>135</b> Impegni in Italia
<b>55 </B> Missioni e incontri internazionali
24-09-2015
CARTA DELLA PARTECIPAZIONE
"COINVOLGERE E VERIFICARE DAL PARLAMENTO AL TERRITORIO"

““Il Parlamento è la casa dei cittadini, la più alta espressione della democrazia e tuttavia noi avvertiamo ogni giorno, e in tutto il mondo, la crisi della rappresentanza politica. Ci sono molte ragioni che alimentano la distanza e la sfiducia dei cittadini nei confronti delle istituzioni politiche e per questo dobbiamo innovare a tutti i livelli. Su scala sovranazionale, per dare una legittimazione democratica più forte alle istituzioni comunitarie; a livello nazionale, rendendo più efficiente e snello il Parlamento, come stiamo cercando di fare; a livello locale, promuovendo forme di coinvolgimento efficaci dei cittadini alle scelte che riguardano le città e i territori. Rendere le istituzioni trasparenti e più attente alla partecipazione dei cittadini è l'unico modo per creare fiducia.  Della Carta condivido molto l'ambizione multidisciplinare, la volontà di coinvolgere tutti gli attori. Poi mi convince un'idea della partecipazione come processo organizzato, con regole chiare, che superi l'approssimazione e lo spontaneismo e punti a far maturare scelte più condivise possibile. Infine molto importante l'idea di valutare l'efficacia, monitorare i risultati. Così Marina Sereni all’incontro sulla Carta della partecipazione, una sorta di decalogo per far partecipare i cittadini a decisioni delle istituzioni come le trasformazioni urbane e le modalità attraverso cui avviare la realizzazione di opere e infrastrutture.
Cooperazione,  fiducia,  informazione, inclusione, efficacia, interazione costruttiva,  equità  armonia, trasparenza e  valutazione.  Sono le parole chiave del decalogo elaborato nel dicembre scorso dall'Istituto Nazionale di Urbanistica assieme all'Associazione italiana per la Partecipazione Pubblica (Aip2) e all'International Association of Facilitators (Iaf) e sottoscritto da Italia Nostra, Cittadinanzattiva, Città civili onlus e da numerose Amministrazioni, Enti ed organismi.

Carta della Partecipazione

Marina Sereni, 2009-2015