Marina Sereni
Marina Sereni
<b>949</b> Ore. <b>22%</b> Totale sedute
<b>36</b> Eventi da me promossi
<b>177</b> Interventi e partecipazioni a Montecitorio
<b>146</b> Impegni in Italia
<b>56 </B> Missioni e incontri internazionali
11-12-2015
CONCERTO DI NATALE DELLA JUNIORCHESTRA
"GIOVANI MUSICISTI E STUDENTI NELL'AULA DI MONTECITORIO"

Concerto di Natale della JuniOrchestra

dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia


 Intervento della Vicepresidente della Camera dei deputati,

Marina Sereni

"Care ragazze e cari ragazzi, gentili Ospiti e Autorità, grazie per aver accolto l’invito ad assistere a questo concerto che, alla vigilia delle festività natalizie è diventato, anno dopo anno, un momento tradizionale di incontro con i giovani: gli studenti, invitati a prendere posto nei banchi dove normalmente siedono i deputati, e i talentuosi ragazzi della JuniOrchestra dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, diretti dal Maestro Salvatore Accardo.

Al Maestro – a ragione considerato anche il più grande violinista italiano della sua generazione - va il ringraziamento mio personale e della Camera dei deputati per la sua prestigiosa partecipazione.

Prima di lasciar parlare la musica, voglio rivolgermi soprattutto ai giovani presenti. Varcando le grandi porte dell’Aula, questa sera, siete entrati di persona in quell’immagine che certamente vi è già familiare per averla vista in TV tante volte. È un luogo solenne, importante in cui sono state scritte tante pagine della nostra storia ed anche la nostra Costituzione.

Quest'Aula ha accolto – ancor prima della nascita della Repubblica - tutte le generazioni degli italiani e, chissà, tra pochi anni magari anche qualcuno di voi.

Qui hanno pronunciato discorsi i più importanti uomini e donne del nostro Paese; proprio in quest'Aula, davanti ai deputati e  ai senatori, il Presidente della Repubblica presta giuramento dopo la sua elezione.

Ogni giorno qui si applicano le regole della democrazia. Ed è un esercizio difficile a volte! In quest’Aula – nel rispetto delle regole – a tutti deve essere garantito il diritto di esprimere la propria opinione,   di partecipare e contribuire alle scelte. Deve essere garantito, poi, alla maggioranza di poter decidere. E anche decidere è una cosa complicata: bisogna farlo nell'interesse di tutti e per il meglio, tutelando chi ha meno e chi è più debole, dando pari opportunità. Questi principi, questi valori devono essere tenuti sempre fermi, devono sempre guidarci! Questo – anche nella diversità delle opinioni e degli schieramenti - deve essere il nostro impegno comune. Voi ragazzi, con la vostra presenza, ci aiutate a realizzarlo perché ci ricordate con i vostri giovani volti sorridenti che abbiamo il dovere di consegnarvi un Paese più giusto e un futuro di diritti, di conoscenza, di libertà dal bisogno e di pace nel quale possiate crescere e realizzare le vostre personalità. 

Il programma di questa sera si apre, come di consueto, con l’esecuzione dell’Inno nazionale e si chiude, per la prima volta in un Concerto di Natale, con l’inno europeo, vale a dire l’Inno alla gioia dalla nona sinfonia di Beethoven.

Si tratta di una innovazione, introdotta anche in occasione dei concerti delle bande delle forze armate che aprono le domeniche di “Montecitorio  a Porte aperte”, volta a marcare la partecipazione del nostro Paese all’Unione europea. 

Spero che possiate conservare un bel ricordo di questa serata e che questa sia un'occasione per avvicinarvi al Parlamento. In questo senso, vi invito tutti a tornare e a cogliere uno dei prossimi momenti di incontro con i cittadini e, soprattutto, con i giovani che in questa legislatura abbiamo voluto promuovere. 

Nel ringraziare nuovamente l'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, auguro a tutti buon ascolto e colgo l’occasione per fare a Voi e alle Vostre famiglie gli auguri per le prossime festività.

 

Programma


Ascolta il concerto

Marina Sereni, 2009-2015