Marina Sereni
Marina Sereni
<b>941</b> Ore. <b>22%</b> Totale sedute
<b>34</b> Eventi da me promossi
<b>140</b> Interventi a Montecitorio
<b>127</b> Impegni in Italia
<b>54 </B> Missioni e incontri internazionali
29-02-2016
VOTO IN IRAN
"RISULTATO SUSCITA SPERANZE E RAFFORZA STRADA DEL DIALOGO"

L'esito delle elezioni in Iran va nella direzione che tanti osservatori internazionali auspicavano: una netta affermazione dei riformisti e dei moderati, un arretramento dei conservatori più radicali. Non è la prima volta che il voto popolare - seppure fortemente condizionato dalle restrizioni che hanno penalizzato i riformisti nella formazione delle liste - premia le componenti politiche più aperte al dialogo con l'Occidente e alla modernizzazione del Paese. La complessità del sistema iraniano e la permanenza nelle istituzioni, religiose e civili, di una componente conservatrice ancora forte spingono tuttavia alla prudenza, a non farsi illusioni eccessive e consigliano di guardare alla evoluzione politica in Iran come ad una dialettica tra spinte diverse che continuerà anche nel futuro. Un fatto però è evidente: la popolazione iraniana, in particolare nelle aree urbane e tra i giovani, sta dalla parte del cambiamento e ha salutato con fiducia l'accordo sul nucleare e la conseguente eliminazione delle sanzioni. Spetta innanzitutto alle classi dirigenti iraniane, ovviamente, non deludere queste speranze ma anche la comunità internazionale può contribuire rafforzando le ragioni del dialogo con Teheran. 

Marina Sereni, 2009-2015