Marina Sereni
Marina Sereni
<b>949</b> Ore. <b>22%</b> Totale sedute
<b>36</b> Eventi da me promossi
<b>176</b> Interventi e partecipazioni a Montecitorio
<b>145</b> Impegni in Italia
<b>56 </B> Missioni e incontri internazionali
02-03-2016
NESTLE'-PERUGINA: INTERROGAZIONE AL MINISTRO
"OK AL CIOCCOLATO, MA MEGLIO DIVERSIFICARE"

"Pur prendendo atto positivamente della volontà di Nestlé di procedere ad un importante investimento sul cioccolato chiediamo al ministro dello Sviluppo economico se il mantenimento di una diversificazione delle produzioni non sia necessario al fine di garantire effettivamente il ruolo strategico dello stabilimento di San Sisto": questo il senso dell'interrogazione che oggi la vicepresidente della Camera e parlamentare umbra Marina Sereni ha presentato insieme agli altri colleghi umbri del Pd. "Dopo l'allarmante articolo apparso ieri sul Corriere della Sera - afferma Sereni in una sua nota - che annunciava la vendita da parte di Nestlé di due marchi storici quali le caramelle Rossana e la pasticceria Ore Liete oggi la multinazionale svizzera dice di voler fare dello stabilimento di San Sisto un polo produttivo di eccellenza del cioccolato, ma non è nelle intenzioni dell'azienda fare investimenti su altre linee di produzione ritenendo “trainante” solo il cioccolato e, in particolare, il Bacio. Sappiamo tutti - sottolinea ancora Sereni - che se la produzione dello stabilimento di San Sisto non tornasse a pieno regime si rischierebbe la perdita di numerosi posti di lavoro. Il modo migliore per scongiurare questo rischio é il rilancio di prodotti diversificati, peraltro molto amati dai clienti, e non il loro smantellamento o progressivo abbandono. Per questo, unendoci alle preoccupazioni espresse già ieri dalla presidente della Regione e dal sindaco di Perugia circa il mantenimento della produzione industriale, lo sviluppo dei marchi e la salvaguardia dell'occupazione, chiediamo l'attenzione del governo nazionale sulla evoluzione di questa vicenda".

Marina Sereni, 2009-2015