Marina Sereni
Marina Sereni
<b>949</b> Ore. <b>22%</b> Totale sedute
<b>36</b> Eventi da me promossi
<b>175</b> Interventi e partecipazioni a Montecitorio
<b>144</b> Impegni in Italia
<b>56 </B> Missioni e incontri internazionali
05-04-2016
DATI ISTAT
RIPRESA SI', MA INCERTA. SERVONO GOVERNO STABILE E RIFORME"
"Ieri i dati sul potere d’acquisto delle famiglie, oggi  la nota mensile sull’andamento dell’economia italiana. L’Istat ci restituisce un Paese in moderata ripresa, che  però stenta a sentirsi fuori dalla crisi, in cui le famiglie oscillano tra ottimismo e insicurezza sul futuro, rifugiandosi così spesso nella vecchia e tutta italiana propensione al risparmio. Gli analisti si interrogano e cercano di offrire  una spiegazione del perché nel quarto trimestre dello scorso anno abbiamo messo un po’ meno soldi da parte (impieghi poco remunerativi,  turbolenze sulle banche…). Il quadro che emerge complessivamente mostra che l'economia italiana, come quella del resto del mondo,  continua a presentare significativi elementi di incertezza. Certo non tutto dipende da noi, come ha giustamente sottolineato il FMI, ricordando l'impatto del rallentamento dei cosiddetti paesi emergenti. Tuttavia in questa situazione, in Paese dove gli investimenti sono in lieve ripresa, dove si constata una piccola spinta alla crescita dell'offerta di beni e servizi, servirebbe che tutti i protagonisti lavorassero al consolidamento dei segnali positivi, e che semmai si discutesse del modo più efficace per sbloccare il sistema Italia, dando maggiori certezze a chi può investire, creare lavoro, dare opportunità alle famiglie e ai più giovani in particolare. Indubbiamente la lunga crisi richiede risposte globali, e in particolare europee, ma all’Italia serve soprattutto un governo stabile che porti a termine le riforme. Guai se prevalesse per beceri calcoli politici la filosofia del tanto peggio…
Marina Sereni, 2009-2015