Marina Sereni
Marina Sereni
<b>949</b> Ore. <b>22%</b> Totale sedute
<b>35</b> Eventi da me promossi
<b>169</b> Interventi e partecipazioni a Montecitorio
<b>140</b> Impegni in Italia
<b>55 </B> Missioni e incontri internazionali
29-05-2016
IMMIGRAZIONE
"ITALIA PRIMA A SALVARE VITE, L'UE PRENDA LE SUE RESPONSABILITA"
"Nessuno dovrebbe fare sciacallaggio sulla vita di bambini, donne e uomini che lasciano terre martoriate da guerre, terrorismo, povertà e affrontano il mare e rischiano la morte per cercare da noi un futuro più decente... Nessuno dovrebbe cercare voti facendo leva sulle insicurezze e le inquietudini che gli sbarchi di profughi e migranti suscitano in tanti nostri concittadini... Nessuno dovrebbe far credere che siamo di fronte ad una emergenza ingestibile... Spero che gli italiani, di qualsiasi colore politico e opinione, sappiano distinguere la propaganda dalla realtà e ringrazino quelle persone che ogni giorno nel mediterraneo e sulle nostre coste si adoperano per salvare vite umane. Marina militare, Guardia Costiera, UNHCR, associazioni di volontariato, parrocchie, sindaci coraggiosi, semplici cittadini: l'Italia sta mostrando il meglio di sé nella mobilitazione in corso per gestire gli sbarchi e per dare prima accoglienza ai migranti e ai profughi. Le regole sono chiare e gli hot spot stanno funzionando come richiede l'Europa. Nel medio periodo solo l'attuazione del Migration Compact proposto dal governo italiano, con un programma complessivo di cooperazione concordato con i paesi africani di provenienza dei flussi, può garantire un maggior governo del fenomeno migratorio. Ma ora, nell'immediato, occorre che l'Europa attui le decisioni più volte annunciate e si dia un piano efficace di redistribuzione a livello dell'Unione, impegnando ogni Stato membro a fare la propria responsabilità"
Marina Sereni, 2009-2015