Marina Sereni
Marina Sereni
<b>941</b> Ore. <b>22%</b> Totale sedute
<b>34</b> Eventi da me promossi
<b>140</b> Interventi a Montecitorio
<b>127</b> Impegni in Italia
<b>54 </B> Missioni e incontri internazionali
04-10-2016
CRESCITA E POLEMICHE
"L'FMI CORREGGE I PESSIMISTI, PUNTIAMO A MANOVRA CHE DIA FIDUCIA"
                         Poche ora fa in Aula le opposizioni, legittimamente anche se con un'enfasi degna di altri momenti, hanno rilanciato le valutazioni che l'Ufficio Parlamentare di Bilancio ha espresso in commissione sulle previsioni di crescita del Governo contenute nella nota di aggiornamento del Def. Molti giornali concentrano su questo i titoli di oggi ricordando anche l'invito alla prudenza venuto da Bankitalia. Oggi il Ministro Padoan, di fronte alla stessa commissione Bilancio, ha difeso l'obiettivo di crescita dell'1% per il 2017 ritenendolo realistico alla luce delle misure che il Governo intende mettere in atto per sostenere l'economi. Poche ore fa arrivano le stime del Fondo monetario internazionale che correggono i pessimisti di ieri stimando che l’Italia crescerà nel 2017 dello 0,9%, un decimale in meno di quanto previsto dal Tesoro, decisamente più lontano dalle cifre dell'Upb. ‘Fare  stime  - come ha ricordato stamattina in Parlamento il ministro Padoan – non è come scommettere”, ma da qui a dire  come hanno fatto alcuni commentatori che il Governo abbia gonfiato i numeri ce ne corre.  Non c'è da appassionarsi agli zero virgola - tanto più in un contesto di rallentamento della crescita su scala globale che dovrebbe preoccupare tutti - ma proprio per questo non ha senso, neppure per le opposizioni più agguerrite, fondare su questo genere di polemiche l'iniziativa parlamentare. Piuttosto, meglio confrontarsi nel merito delle proposte avanzate dal Governo, e puntare ad una manovra capace di restituire fiducia agli italiani e sostegno concreto a chi lavora e intraprende.
Marina Sereni, 2009-2015