Marina Sereni
Marina Sereni
<b>949</b> Ore. <b>22%</b> Totale sedute
<b>35</b> Eventi da me promossi
<b>169</b> Interventi e partecipazioni a Montecitorio
<b>140</b> Impegni in Italia
<b>55 </B> Missioni e incontri internazionali
04-12-2016
I FUNERALI DI FIDEL CASTRO
"RIVOLUZIONARIO O DITTATORE? PER CUBA COMINCIA UN'ALTRA STORIA"
Nove giorni di lutto, il funerale domenica 4 dicembre. Un viaggio a ritroso da L’Avana a Santiago per ripercorrere le strade che insieme ai rivoluzionari Fidel Castro aveva fatto nel 1959 per rovesciare la dittatura di Fulgencio Battista. Abbiamo visto lacrime e salti di gioia per la morte del ‘lìder maximo’: le prime tra gli abitanti di questa Cuba che dopo anni di isolamento ha riallacciato i rapporti con il presidente Obama che però sta per passare il testimone al meno dialogante Trump; i secondi tra gli esuli, soprattutto quelli di Miami. Un  rivoluzionario, un liberatore, un dittatore… Vi suggerisco un approfondimento dell’Ispi. Per sua stessa ammissione, negli anni sessanta, nelle carceri cubane c’erano 15mila prigionieri politici. Un numero diminuito di molto dopo i viaggi dei papi Giovanni Paolo II e Francesco e dopo il ristabilimento delle relazioni diplomatiche con gli Usa grazie alla mediazione di Vaticano e Canada, anche se tanti sono ancora i dissidenti privati della libertà.  Oggi, che una semplice pietra tonda con la scritta “Fidel”  conserva le sue ceneri, possiamo soltanto dire che per Cuba e i cubani comincia un’altra storia.
Marina Sereni, 2009-2015