Marina Sereni
Marina Sereni
<b>941</b> Ore. <b>22%</b> Totale sedute
<b>34</b> Eventi da me promossi
<b>142</b> Interventi a Montecitorio
<b>128</b> Impegni in Italia
<b>55 </B> Missioni e incontri internazionali
17-01-2017
ITALIA-GRECIA IL PRESIDENTE MATTARELLA AD ATENE
"NON SOLTANTO CONTI, O L'EUROPA SARA' SEMPRE PIU' LONTANA"
"E' giusto che l'Ue chieda agli Stati membri di avere conti in ordine e finanze a posto, ma lo stesso rigore deve essere utilizzato anche quando gli Stati sono inadempienti sull'immigrazione e altri dossier. Lo stesso impegno ci sia per favorire la crescita e l'occupazione". Le parole sono del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, oggi ad Atene, durante il suo colloquio con il presidente Prokopis Pavlopoulos.  Parole sagge che condivido in pieno,  sempre e comunque, ma che oggi assumono per me un significato ancor più condiviso mentre leggo della conferma dell’arrivo della lettera della Commissione Europea al nostro tesoro perché, entro il primo febbraio, corregga i  conti tagliando l’indebitamento di circa 3,4 miliardi di euro. Era un annuncio previsto, rimandato, come abbiamo letto sui media, lo scorso novembre perché, dicevano i commentatori, la Commissione non voleva entrare a gamba tesa nel dibattito pre-referendum.

Deciderà il governo, il ministro Padoan, se sarà necessario il ricorso a nuove misure di contenimento della spesa. Ma la sensazione che un’Europa disattenta alla ripresa, agli investimenti e all'occupazione, un’Europa balbettante sul fronte dell'accoglienza dei migranti possa diventare sempre più lontana  

Marina Sereni, 2009-2015