Marina Sereni
Marina Sereni
<b>883</b> Ore. <b>22%</b> Totale sedute
<b>31</b> Eventi da me promossi
<b>120</b> Interventi a Montecitorio
<b>114</b> Impegni in Italia
<b>47 </B> Missioni e incontri internazionali
08-02-2017
OK CAMERA A REGOLAMENTO SU ATTIVITA' DI RAPPRESENTANZA D'INTERESSI
"TRASPARENZA E RESPONSABILITA’: NOI APRIPISTA PER REGISTRO UNICO?"
"Non posso che esprimere grande soddisfazione per l’approvazione da parte dell’Ufficio di Presidenza della mia proposta di regolamento sull’attività di rappresentanza di interessi nelle sedi della Camera dei Deputati. Tra un mese diventerà esecutiva  una delibera che consentirà a tutti i soggetti che intendono esercitare in maniera trasparente l’attività di lobbying di iscriversi ad un Registro sulla base del quale, nel rispetto delle norme generali che disciplinano la presenza all’interno delle sedi della Camera, potranno ottenere un titolo di accesso annuale, presentare proposte e position papers sui provvedimenti in discussione, contattare i deputati ed interloquire con loro, avere uno spazio dedicato in via sperimentale in occasione dell’esame dei provvedimenti più significativi. In cambio si impegnano a rispettare delle regole di trasparenza e serietà professionale e a presentare una relazione annuale dell’attività svolta. Entro due mesi l’Ufficio di Presidenza approverà un modello standard di relazione per garantire omogeneità e pari trattamento a tutti i soggetti che si iscriveranno al Registro.

E’ stato un lavoro complesso che, anche grazie ai suggerimenti e agli emendamenti dei colleghi,  ha portato a mio avviso ad una regolamentazione equilibrata,  capace di rispondere alla domanda di trasparenza e di pubblicità nel rapporto tra i legislatori e gli interessi, legittimi ancorché parziali, che si esprimono nella società. Le parole lobby e  lobbista escono così dall’opacità e dall’accezione negativa che troppo spesso le connotano e finalmente vengono ad indicare uno dei modi di interlocuzione tra l’istituzione parlamentare e la pluralità di interessi che si muovono nell’economia, nella cultura, nel sociale. C’è una famosa frase attribuita a  John Fitzgerald Kennedy secondo cui “ I lobbisti per farmi comprendere un problema impiegano dieci minuti e cinque fogli di carta, i miei collaboratori impiegano tre giorni e decine di pagine”. Personalmente sono convinta che alla politica, ai politici spetti  la responsabilità delle scelte, della sintesi possibile anche tra esigenze e spinte divergenti.  I soggetti che svolgono professionalmente – per conto proprio o di terzi – l’attività di rappresentanza di interessi che si iscriveranno al Registro potranno in modo limpido dire la loro nel  processo di formazione delle decisioni senza pretendere di sostituirsi alla politica.

In Italia non esiste una normativa organica di questa materia e nemmeno un Registro unico nazionale, una lacuna che spero possa essere presto colmata. Senza grandi pretese, la piccola grande novità che oggi la Camera ha introdotto credo possa positivamente e concretamente fare da apripista e da stimolo per altri passi avanti e per una regolamentazione positiva più  generale".

Marina Sereni, 2009-2015