Marina Sereni
Marina Sereni
<b>941</b> Ore. <b>22%</b> Totale sedute
<b>34</b> Eventi da me promossi
<b>140</b> Interventi a Montecitorio
<b>127</b> Impegni in Italia
<b>54 </B> Missioni e incontri internazionali
19-02-2017
ASSEMBLEA NAZIONALE PD
"SCISSIONE? TENIAMO UNITO IL POPOLO DI CENTROSINISTRA"

Preoccupazione, sconcerto, rabbia e poi anche orgoglio, fiducia, voglia di ripartire: questi i sentimenti - anche contrastanti- con cui lascio Roma dopo l'Assemblea che ha aperto la fase congressuale. Ho ascoltato molti interventi importanti alcuni dei quali - primi fra tutti quelli di Fassino, Veltroni, Franceschini- hanno messo perfettamente in luce il valore del Pd, la necessità di salvaguardare il progetto di un grande partito riformista per l'Italia e l'Europa di domani. Ho ascoltato anche le parole di alcuni esponenti della minoranza da cui onestamente si fatica a trarre motivazioni sufficienti per una scissione. Lavoro e nuove tecnologie, globalizzazione e diseguaglianze, Europa, Brexit e Trump: di questo c'è bisogno di discutere per declinare i valori della sinistra e delle culture progressiste negli sconvolgenti cambiamenti che si stanno producendo attorno a noi. A questo può e deve servire il congresso che si apre e al quale ancora spero possa partecipare tutto il Pd, con la ricchezza e la pluralità delle posizioni che si sono espresse nell'Assemblea di oggi. Magari dedicando una parte del confronto tra noi anche alla forma del partito, agli strumenti con i quali siamo presenti nella società e parliamo con le nuove generazioni. 
Martedì la direzione del partito si riunirà per nominare la commissione per il congresso e definire il percorso congressuale. Da qui ad allora spero che le ragioni dell'unità del Pd possano prevalere sulle spinte alla divisione nei nostri gruppi dirigenti. In ogni caso è nostro dovere stare vicini ai nostri iscritti ed elettori e tenere unito il popolo di centrosinistra perché il Pd non è proprietà nostra ma loro. E questo non lo possiamo mai dimenticare. 

Marina Sereni, 2009-2015