Marina Sereni
Marina Sereni
<b>949</b> Ore. <b>22%</b> Totale sedute
<b>36</b> Eventi da me promossi
<b>176</b> Interventi e partecipazioni a Montecitorio
<b>145</b> Impegni in Italia
<b>56 </B> Missioni e incontri internazionali
14-03-2017
CAMERA
"AULA VUOTA? POLEMICA CHE DELEGITTIMA IL PARLAMENTO"
  “Una polemica sul nulla, che punta a delegittimare il lavoro del Parlamento immotivatamente.  Una polemica che l’informazione rilancia ogni qualvolta ritenga  - a suo insindacabile giudizio - che un argomento debba interessare al Paese e dunque ai suoi rappresentanti nelle istituzioni”. L'ho detto commentando le notizie di oggi sui media nelle quali si è dato risalto all’aula di Montecitorio vuota durante la discussione generale del provvedimento sul testamento biologico. “Chiunque conosca davvero l'attività della Camera  - ho aggiunto - sa che tutte le discussioni generali, anche sui provvedimenti più significativi, coinvolgono un numero molto limitato di colleghi che, insieme al/ai relatore/i, hanno seguito il provvedimento in commissione e sono stati indicati dai gruppi per prendere la parola in quella fase. Il lavoro nascosto e delicatissimo, di cui molto raramente troviamo traccia sui giornali,  è una parte essenziale dell'attività dei deputati così come l'impegno a mantenere le relazioni e i contatti con i cittadini del territorio di riferimento”. “L'Aula è invece il momento cruciale quando, dopo la discussione generale che si può seguire come tutti i nostri lavori anche sul web o leggendo i resoconti stenografici, si passa all'esame degli articoli e degli emendamenti. Così succede ogni settimana e non soltanto quando i cronisti e/o i commentatori guardano una foto e scrivono o parlano davanti a una telecamera. Essere giudicati per il nostro lavoro dai media è il sale della democrazia, ma denigrare le istituzioni e chi momentaneamente ne fa parte facendo di tutta l’erba un fascio, è alimento all’antipolitica e al qualunquismo. E, sinceramente, non se ne sente alcun bisogno”
Marina Sereni, 2009-2015