Marina Sereni
Marina Sereni
<b>949</b> Ore. <b>22%</b> Totale sedute
<b>35</b> Eventi da me promossi
<b>170</b> Interventi e partecipazioni a Montecitorio
<b>141</b> Impegni in Italia
<b>55 </B> Missioni e incontri internazionali
02-10-2017
ISTAT: PIU' LAVORO, MENO DISOCCUPATI
"I DATI PARLANO CHIARO, PROSEGUIRE SULLA STRADA INTRAPRESA"
I dati dell’Istituto italiano di statistica, riferiti al mese di agosto, parlano chiaro: il tasso di disoccupazione scende all'11,2% (meno 0,2 rispetto a luglio e meno 0,4 punti rispetto a un anno fa); gli occupati aumentano (più 36 mila rispetto a luglio e più 375 mila rispetto ad agosto 2016); il tasso di occupazione sale al 58,2% (+0,1 punti sul mese, +1 sull'anno); il tasso di disoccupazione giovanile, 15-24enni scende al 35,1% (meno 0,2 punti percentuali rispetto al mese precedente e di 2,2 punti rispetto al 2016) I dati parlano chiaro ma c’è chi non vuole leggerli e, in barba ai numeri e a una situazione di ripresa reale fa inutili polemiche.

 Le politiche sul lavoro e sull’impresa adottate dai  governi Renzi e Gentiloni, agganciate a una congiuntura migliore che negli ultimi anni, hanno dato i loro frutti: basti pensare che dall’adozione del Jobs Act si contano 978mila posto in più. Il peggio dunque è alle nostre spalle ma non possiamo certo accontentarci.

Bisogna guardare al futuro con senso di responsabilità, proseguire sulla strada intrapresa, gestire al meglio le risorse disponibili e rafforzare le misure che producono buona occupazione e fiducia. Questi per noi gli obiettivi da mettere al centro del prossimo Def che sarà anche il banco di prova per capire chi vuole davvero risolvere i problemi degli italiani e chi invece preferisce che tutto resti com'è.

Marina Sereni, 2009-2015