Marina Sereni
Marina Sereni
<b>949</b> Ore. <b>22%</b> Totale sedute
<b>35</b> Eventi da me promossi
<b>170</b> Interventi e partecipazioni a Montecitorio
<b>141</b> Impegni in Italia
<b>55 </B> Missioni e incontri internazionali
30-10-2017
INCONTRO CON "LE NUOVE ITALIANE"
"SI' ALLO IUS SOLI: IL MODO MIGLIORE PER CHIUDERE QUESTA LEGISLATURA"
 Credo che il modo migliore per concludere questa legislatura, difficile ma non improduttiva, sia di approvare la legge sullo ius soli, lo ius culturae. Forse non sarà perfetta, ma è molto importante aprire la strada, perché noi abbiamo bisogno di allargare la cittadinanza a chi si sente italiano, a chi lavora, paga le tasse, studia, insomma ha i doveri ma non ancora i diritti dei cittadini italiani, a chi, pur proveniendo da Paesi lontani o figlio di genitori arrivati da terre lontane, si sente di appartenere a questa nostra Patria, e la ama a volte più di quanto non facciano alcuni nostri connazionali. Questo il mio augurio stamattina, incontrando un gruppo di donne immigrate che ha visitato la Camera dei Deputati nell'ambito del progetto “La Repubblica delle nuove italiane”  realizzato dal Comune di Reggio  Emilia sulla base di una convenzione con la Fondazione Nilde Iotti . Chi non conosce le vostre storie  può essere diffidente, avere paure, pregiudizi. Abbiamo bisogno di conoscerci per imparare la convivenza tra diversi e le donne hanno un ruolo fondamentale. Come lo hanno avuto le donne, le madri della nostra Repubblica che, poche ma "toste", hanno contribuito a scrivere la Costituzione, a realizzare la nostra democrazia,  a combattere le discriminazioni. Non possiamo rilassarci, però, perché si può tornare indietro: i diritti, come la democrazia, vanno costruiti e difesi continuamente. E per questo credo, e sono fiduciosa avendo ascoltato in questi giorni sia il Ministro Minniti che il Presidente Gentiloni, che l’approvazione dello ius soli possa effettivamente essere la giusta conclusione di questi cinque anni di lavoro in Parlamento.
Marina Sereni, 2009-2015