Marina Sereni
Marina Sereni
<b>949</b> Ore. <b>22%</b> Totale sedute
<b>36</b> Eventi da me promossi
<b>178</b> Interventi e partecipazioni a Montecitorio
<b>146</b> Impegni in Italia
<b>56 </B> Missioni e incontri internazionali
13-12-2017
ALLA CAMERA LA MOSTRA "UNA SOLIDA LEGGEREZZA"
"L'ARTE DELLE DONNE PER IMMAGINARE E COSTRUIRE UN FUTURO SENZA VIOLENZA"
Ho inaugurato con piacere nella sala del Cenacolo del complesso di Vicolo Valdina della Camera dei deputati la mostra "Una solida leggerezza".

In una legislatura che finalmente ha raggiunto una significativa presenza femminile in Parlamento, in un palazzo della politica che ha aperto una “Sala delle donne”  - dove, immagine dopo immagine, possiamo vedere le ‘madri della Repubblica’ accanto alle figure femminili che hanno fatto grande e democratico il nostro Paese -  è quasi naturale dare spazio a tante artiste che hanno scelto di rappresentare l’altra metà del cielo. Le opere raccontano un universo sfaccettato, tanto quanto può esserlo la personalità delle pittrici e del mondo femminile che vogliono raccontare. Perché dietro ogni quadro, figurativo o astratto che sia, ci sono altrettante donne – pochissime ‘di mestiere’ – che ogni giorno fanno di tutto e vengono da dovunque. Dall’Italia, dalla Sicilia a Bolzano, ma anche dal mondo, da Ginevra alla Corea del Sud.  Mi piace il titolo scelto per questa mostra internazionale “Una solida leggerezza”, perché penso descriva davvero come siamo: solide e leggere al tempo stesso, capaci per questo di immaginare e costruire il cambiamento con gli strumenti della politica o con il linguaggio dell’arte, per restare a questo evento e a questi luoghi, bandendo la violenza e la guerra. Auspicando che tante e tanti apprezzino le opere esposte fino al 20 dicembre, faccio tanti auguri alla Fidapa che con le sue quasi 12mila socie italiane e le 350mila nel mondo, incoraggia le donne a un continuo impegno e si adopera per rimuovere i tanti, ancora troppi, ostacoli alla loro affermazione.

Marina Sereni, 2009-2015