Marina Sereni
Marina Sereni
<b>949</b> Ore. <b>22%</b> Totale sedute
<b>36</b> Eventi da me promossi
<b>176</b> Interventi e partecipazioni a Montecitorio
<b>145</b> Impegni in Italia
<b>56 </B> Missioni e incontri internazionali
PER L'UMBRIA
DI OGGI E DI DOMANI

Per la seconda volta sono capolista alla Camera per il Pd in Umbria e considero questo fatto un grande riconoscimento e una grande responsabilità. In questi anni ho svolto principalmente ruoli nazionali, nel gruppo parlamentare e a livello politico, che indubbiamente mi hanno fatto crescere, dandomi stimoli nuovi e grandi opportunità.

 

Ma mai ho pensato di potermi allontanare dalla mia Regione, dalle nostre città meravigliose, delle nostre comunità. Avere alle spalle un territorio, con i suoi problemi, le sue risorse, le sue domande è un fatto di grande valore per chi fa politica. Ti riporta alla concretezza e alla vita reale in ogni scelta, ti costringe a misurare l'efficacia, la validità o meno di ogni proposta. L'esperienza nell'amministrazione regionale mi ha insegnato tanto e mi ha lasciato un patrimonio grandissimo di amicizie e relazioni significative, persone che sanno raccontarmi i problemi, ma anche le grandi potenzialità della nostra regione, amministratori, imprenditori, sindacalisti, semplici cittadini che giustamente mi hanno chiesto in questi anni di rappresentare in Parlamento le domande dell'Umbria, di battermi per dare alla nostra terra l'attenzione che merita. 

 

C'è una nuova classe dirigente al Governo della Regione e di molti Enti Locali: siamo alla prova del cambiamento in una stagione difficile, con risorse pubbliche decrescenti e una crisi economica e sociale particolarmente dura. Sono convinta che il Pd umbro abbia la responsabilità di sostenere lo sforzo di innovazione in atto nel governo regionale e locale e che debba anzi contribuirvi mettendo in campo idee, proposte, dibattito pubblico, mobilitazione. Con questo spirito credo debbano muoversi oggi i candidati e domani gli eletti in Parlamento. Le liste che presentiamo sono peraltro espressione plurale e ricca di questa nuova leva di dirigenti politici e con loro mi sento impegnata a lavorare nella prossima legislatura per far sentire la voce della nostra regione nelle massime istituzioni nazionali. L'Umbria ha bisogno di una svolta nelle politiche nazionali: export, piccole e medie imprese, green economy e innovazione, siderurgia e chimica, agricoltura, infrastrutture, scuola e università, welfare e lavoro. Per ciascuno di questi temi l'Umbria ha progetti, soggetti, idee, punti di forza accanto a punti di debolezza.

 

Soltanto con un governo nazionale progressista, coraggioso, capace di fare riforme vere potremo dare alla nostra comunità regionale le risposte di cambiamento e di crescita economica, sociale, civile che si aspetta da noi.  

 

Da qui ripartiamo verso il futuro, ecco quello che è stato in Parlamento il mio lavoro per l’Umbria in questi cinque anni. 

 

Marina Sereni, 2009-2015