Marina Sereni
Marina Sereni
<b>904</b> Ore. <b>22%</b> Totale sedute
<b>33</b> Eventi da me promossi
<b>134</b> Interventi a Montecitorio
<b>123</b> Impegni in Italia
<b>52 </B> Missioni e incontri internazionali
NODO DI PERUGIA E STRADA DELLE TRE VALLI
4 Febbraio 2010 - MATTEOLI DIA RISORSE PER IL NODO DI PERUGIA E PER LA TRE VALLI - "Quali siano i tempi previsti per l'assegnazione effettiva delle risorse riguardanti il Nodo di Perugia e la strada Tre Valli e per l'inoltro al Cipe degli interventi riguardanti le due opere, al fine della loro valutazione e approvazione".

E' quanto chiedono in un'interrogazione presentata oggi alla Camera i deputati umbri del Pd Gianpiero Bocci e Marina Sereni.

"L'articolo 6-quinquies del d.l. 112 del 2008" - affermano Bocci e Sereni - "ha previsto l'istituzione di un Fondo (c.d. Fondo infrastrutture) per il finanziamento degli interventi finalizzati al potenziamento della rete infrastrutturale di livello nazionale, nello stato di previsione del Ministero dello Sviluppo Economico a decorrere dall'anno 2009. Lo stesso articolo ha demandato ad apposita delibera del Cipe il riparto delle risorse del Fondo".
"La delibera Cipe n.51 del 2009" - proseguono i due parlamentari - "ha approvato il quadro delle disponibilità del Fondo infrastrutture e il quadro di dettaglio degli interventi da finanziare, per un totale di oltre 7 miliardi di euro. In tale quadro appare la voce "Nodo di Perugia e Tre Valli II fase", con uno stanziamento genericamente "da programmare" di 400 milioni di euro e una previsione di inoltro al Cipe anch'esso genericamente previsto per l'anno 2010".
"Chiediamo al Ministro Matteoli" - concludono i due esponenti del Pd - " di specificare i tempi di assegnazione delle risorse e di inoltro al Cipe delle due opere, fondamentali per l'ammodernamento infrastrutturale e per il miglioramento della viabilità in Umbria".

 

Interrogazione a risposta in Commissione 5-02451 – presentata lunedì 8 febbraio 2010. Realizzazione del Nodo stradale di Perugia e della SS Tre Valli.

Marina Sereni, 2009-2015